shopping-bag 0
Items : 0
Subtotal : 0,00
View Cart Check Out

News

Pistoiese in crescita: sconfitta immeritata a Pisa (2-0)

PISA – PISTOIESE 2-0

PISA (3-5-2): Bindi, Crescenzi, Rozzio, Polverini; Avogadri, Verna, Makris (36′ st Di Tacchio), Ricci, Mannini; Varela (29′ st Peralta), Montella (25′ st Cani). A disp.: Brunelli, Lisuzzo, Fautario, Forgacs, Starita, Provenzano, Frugoli, Sanseverino, Giacobbe. All.: Gennaro Gattuso

PISTOIESE (3-5-2): Iannarilli; Pasini, Di Bari, Falasco; Lanini, Damonte, Petriccione, Gargiulo (22′ st Proia), Sammartino (31′ st Priola); Colombo, Sinigaglia (16′ st Rovini). A disp.: Marchegiani, Dondoni, Romiti, Taddei, Lo Sicco, Mungo. All.: Massimiliano Alvini

ARBITRO: Carlo Amoroso di Paola, assistenti: Giorgio Ceravolo e Rosario Zinzi di Busto Arsizio

RETI: 25′ pt, 13′ st Verna

NOTE: ammoniti: Colombo, Sammartino. Espulso Di Bari al 60′ (doppia ammonizione). Angoli: 4-2 per il Pisa. Recupero: 2′ + 5′. Spettatori: 6.088 (paganti più abbonati). Circa 100 da Pistoia. Da segnalare il debutto in trasferta di un pullman organizzato dal nuovo e attivissimo gruppo di sportivi “Cuori Arancioni”, che si è aggiunto a quello allestito dai tifosi del “Centro Coordinamento Club”, sempre presenti a tutte le trasferte degli “orange”.

Pisa, 10 Gennaio 2016. La Pistoiese esce sconfitta dal terreno del Pisa, giocando una egregia partita al cospetto un’avversaria molto attrezzata e recriminando per essere stata costretta a giocare l’ultima mezz’ora più recupero in dieci a causa dell’espulsione di Di Bari per doppia ammonizione. Alla fine esce un 2-0 che rappresenta l’ennesima delusione stagionale. Procediamo con ordine. La gara inizia con il Pisa che parte sparato e spinto da uno stadio che è una bolgia: oltre 6.000 spettatori urlanti. Gli arancioni tengono botta e non corrono pericoli dimostrando solidità difensiva, poi escono dal guscio e guadagnano metri. Ottimo l’apporto del neo arrivato Corrado Colombo, che fa salire la squadra e dialoga a tutto campo. Buono l’impatto anche dell’altro neo acquisto, Gargiulo, che già mostra una buona intesa con nuovi compagni di squadra. A centrocampo si fanno notare anche Petriccione e Damonte. La gara è equilibrala con continui capovolgimenti di fronte. Ed è la Pistoiese a rendersi pericolosa. Al 14′ Colombo mette apprensione i padroni di casa duettando con Sinigaglia, la difesa pisana sbroglia.  Poco dopo Sinigaglia in contropiede è fermato dai difensori. Poi ancora Sinigaglia che sciupa un tentativo di contropiede. Al 21′ Gargiulo si rende protagonista di una bella percussione, prima di servire Colombo, che dai 25 metri lascia partire un tiro che va alto. Un minuto dopo ancora Colombo serve per la testa di Damonte che scavalca Bindi ma la palla è allontanata. Nel momento migliore della Pistoiese, il Pisa va in vantaggio. Al 26′ la difesa arancione, fin qui impeccabile, si lascia trafiggere. Su una ripartenza della Pistoiese, il Pisa recupera un pallone a centrocampo e mette in atto una sorta di contropiede. Da Montella la sfera giunge sull’out sinistro a Mannini, che confeziona un pericoloso cross teso per l’accorrente Verna che, tutto solo da due passi, colpisce di testa. Iannarilli quasi fa il miracolo ma la palla finisce alle sue spalle. Svantaggio improvviso e punizione tremenda, ma tant’è. Gli uomini di Alvini non demordono e reagiscono. Bei fraseggi a centrocampo, ma le due porte non corrono pericoli. Le palle goal giungono negli ultimi minuti della prima frazione e sono di marca ospite. Al 44′ Colombo compie una magia per addomesticare la sfera, prima di lasciare partire una bordata che esce di un niente con il portiere fuori causa. Due minuti dopo bella iniziativa di Gargiulo, che serve Colombo, il quale libera nell’area piccola Lanini che calcia a botta sicura, la difesa del Pisa si salva fortunosamente in angolo. Si va al riposo con grandi recriminazioni. Pisa in vantaggio, ma la Pistoiese ha sfiorato il pari in più occasioni.  Si affronta la ripresa con fiducia. E infatti i primi dieci minuti sono equilibrati, con il Pisa che confeziona solo un tiro altissimo di Varela. Al 55′ una prima svolta negativa. Di Bari è costretto al fallo su Varela che lo aveva anticipato ed è ammonito. Due minuti dopo finisce virtualmente la gara, ma qui si verifica un episodio a dir poco clamoroso e totalmente ai danni della Pistoiese. Su un lancio all’indirizzo di Varela, l’assistente alza la bandierina, ma la posizione di Varela è giudicata passiva dall’arbitro e infatti il pallone raggiunge Mannini, l’assistente ha ancora la bandiera alzata mentre la palla esce a fondo campo di almeno un metro, ma l’arbitro forse non se ne avvede. La bandierina dell’assistente è ancora alzata, il gioco appare fermo ma non per l’arbitro, che quando Verna fa gonfiare la rete non trova nulla di più giusto che indicare il centrocampo. Inutili i tentativi degli arancioni di far tornare l’arbitro sui suoi passi, anzi il direttore di gara ammonisce Colombo e Di Bari e per il capitano è il secondo giallo, che gli vale l’espulsione. Qui si vede ancora di più il valore e il cuore della squadra. In dieci e sotto di due reti resta in partita. Siamo all’ora di gioco. Al 63′ Colombo, mai domo, si fa vedere dalle parti di Bindi pur calciando al lato. Tra il 65′ e il 67′ Alvini immette forze fresche: Rovini per Sinigaglia e Proia per Gargiulo (prova convincente). Due minuti dopo ancora Colombo è bravissimo a far salire la squadra, servendo Lanini sull’out destro. Il cross teso del terzino non trova la deviazione vincente degli accorrenti Proia, Colombo e Damonte. Sul capovoglimento di fronte il Pisa potrebbe andare sul 3-0 al secondo tiro e mezzo verso Iannarilli. Il palo però stavolta grazia la Pistoiese su tiro di Varela. Al 71′ a recriminare è invece la Pistoiese che si vede negare il 2-1 con una gran bordata di Colombo che colpisce in pieno la traversa. Pistoiese in dieci ma con le carte in regola per riaprire la partita. L’ultima palla goal è ancora arancione: all’87’ su un bel cross di Falasco entra in spaccata Damonte che da ottima posizione non trova la porta. Bandiera alzata dell’assistente, stavolta l’arbitro è d’accordo, anche se il fuorigioco pare non esserci. Finisce 2-0. I giocatori arancioni vanno a ringraziare e applaudire i circa cento tifosi presenti in curva, che rispondono con un applauso all’indirizzo della squadra, riconoscendo la bontà della prestazione e l’impegno profuso. La classifica della Pistoiese piange, la squadra non demerita, ma esce sconfitta. E c’è anche una ulteriore beffa: la squalifica che sarà comminata a capitan Di Bari. La sensazione, anche se il risultato non lo testimonia, è che la squadra abbia svoltato. Si sono viste migliori soluzioni in avanti, pur non trovando il goal, e maggiore personalità al cospetto della terza forza del campionato. La squadra si è arresa per un episodio sfavorevole e un raddoppio a dir poco dubbio, che è costato anche l’espulsione del capitano. (Foto Pisa Today)