shopping-bag 0
Items : 0
Subtotal : 0,00
View Cart Check Out

News

Cordoglio per la scomparsa di Malavasi

Apprendiamo con grande dolore la tristissima notizia della scomparsa di Giuseppe Malavasi, avvenuta ieri. Malavasi ha lasciato un ricordo indelebile e con lui scompare una persona che ha fatto la storia della grande famiglia arancione.
Il cordoglio del presidente Orazio Ferrari, che si rende partecipe del sentimento degli sportivi, è rivolto ai congiunti, in particolare alle figlie Giorgia e Alessandra, cui rivolgiamo tutta la vicinanza e l’affetto della Società. Per chi gli vorrà rendere omaggio, la salma di Giuseppe Malavasi sarà esposta Giovedì 21, dalle ore 14 alle 16, nella camera mortuaria dell’Ospedale Maggiore (entrata 3, via Nigrisoli) di Bologna. Malavasi, vedovo da qualche anno dell’amatissima Nicoletta Nanni, faceva il nonno a tempo pieno, in ottima salute, fino a pochi giorni fa. Aveva 81 anni. Dopo la lunga permanenza alla Pistoiese, in cui fu protagonista diretto in qualità di allenatore in seconda della grande ascesa arancione, durante la presidenza Melani, fu anche primo allenatore nella stagione 1984/85. Prima di iniziare la carriera sulla panchina della Pistoiese, aveva svolto un’ottima carriera da calciatore, giocando anche in serie A nel Bologna, Taranto e Trani. Lasciata Pistoia, è rimasto nel calcio allenando per qualche anno la squadra femminile del Bologna. Al nome di Malavasi si lega anche l’arrivo alla Pistoiese del brasiliano Luis Silvio Danuello, un episodio professionale rimasto nella storia del calcio, con tante aneddotiche in gran parte frutto della fantasia popolare, ma che aggiungono senz’altro qualcosa al mito della grande Pistoiese degli anni settanta e ottanta. Pur essendosi divise le strade, un filo arancione ha sempre legato la Società e questo piccolo grande uomo, che ieri se n’è andato in punta di piedi lasciando un gran vuoto nel cuore di tutti!