shopping-bag 0
Items : 0
Subtotal : 0,00
View Cart Check Out

News

Ecco date e orari del raduno e degli allenamenti.

L’attesa è quasi finita: la nuova stagione è alle porte, essendo imminente la data del raduno, fissata per giovedì 18 luglio. Del raduno e della fase di preparazione, abbiamo sentito il direttore sportivo, Giovanni Dolci e il team manager, Vanni Pessotto. Qual è il programma? ‘Dovremo affinare i dettagli – risponde Pessotto – per esempio se il raduno di giovedi 18 si terrà al mattino o al pomeriggio, mentre tra il 16 e il 17 speriamo che il nostro responsabile sanitario, il dottor Cantilena, abbia completato le visite mediche. Anche in base a ciò decideremo l’orario del raduno” Come si svolgerà la preparazione? ‘Da venerdì 19 a domenica 21 ci saranno allenamenti doppi: pronti alle 9 e alle 18. Dobbiamo decidere in quali strutture, comunque a Pistoia, dove svolgeremo tutta la preparazione. Lunedì 22, ci sarà una sola seduta, mentre la doppia la faremo nei tre giorni successivi. Venerdì 26 singola, sabato 27 doppia, come domenica 28, quando nel pomeriggio ci sarà la prima amichevole, con avversaria e sede da decidere. Lunedì 29 faremo una doppia seduta, martedì 30 singola. Poi doppio allenamento fino al 2 agosto. Sabato 3 potrebbe essere organizzata una amichevole, se riposeremo nella prima giornata di coppa Italia, prevista per il 4 Agosto. Naturalmente questo programma può subire delle variazioni per decisioni dello staff, ma in linea di massima è questo’. Si è deciso di nuovo si svolgere la preparazione a Pistoia. Perchè? ‘È una linea di tendenza – risponde il direttore sportivi Giovanni Dolci – che ricalca quella dei grandi club e comunque conferma la scelta già effettuata dalla Pistoiese da qualche stagione. Molti i motivi, a partire dalla migliore e continua possibilità di contatto con la tifoseria, il territorio e la comunità locale. Inoltre la squadra potrà disporre di strutture in loco, funzionali alle esigenze di preparazione precampionato: palestra, piscina, vasche crioterapia, centro medico per visite e diagnostica, campi in sintetico e erba naturale. Infine, risulta migliore l’adattamento dei giocatori alle temperature delle gare ufficiali. In ogni caso, è ormai scientificamente provato che il lavoro in altura non porti maggiori benefici. Importante per gli atleti risulta essere soprattutto il riposo ed il recupero”. Adesso non resta che affrontare le prime fatiche, una fase fondamentale per affrontare al meglio la stagione.