Lutto per il calcio arancione e nazionale. Ci ha lasciato Ardico Magnini

La notizia arriva improvvisa, come tutte quelle cattive. Oggi è mancato Ardico Magnini, 91 anni, icona del calcio e soprattutto, per quanto ci riguarda, pistoiese puro sangue, anche se da una vita abitava a Firenze. Magnini è stato un grande talento, cresciuto nella Pistoiese, prima di spiccare il volo e vincere tantissimo, con le maglie della Fiorentina e della Nazionale. Eravamo andati alcuni mesi fa a trovarlo per farci raccontare i suoi ricordi pistoiesi e fu un incontro davvero speciale. Mai avremmo pensato che sarebbe stato l’ultimo. Adesso ci resta quel suo sorriso buono e la consapevolezza del suo amore per Pistoia, che gli dette non solo i natali, ma gli indicò anche la strada che avrebbe percorso nella sua vita di purosangue del calcio. A Pistoia aveva conosciuto la pistoiese Anna Maria Gianni, la donna della sua vita, alla quale è sopravvissuto poco più di cinque mesi. Ricordiamo con quale piacere strinse tra le mani la maglia arancione, come quella che indossò dal 1948 al 1950, al’epoca allenata da un altro mito del calcio, Giovanni Vecchina, inizialmente nel ruolo di mezzala, prima passare alla Fiorentina dove come esterno di difesa vinse lo scudetto nel 1955/56.  Magnini è anche l’emblema della copertina delle figurine Panini degli anni sessanta, in cui emerge la sua statuaria sagoma e un gesto tecnico rimarchevole. La Us Pistoiese è vicina alla famiglia di Ardico, alla quale il presidente Orazio Ferrari esprime cordoglio rendendosi partecipe del sentimento della dirigenza arancione e degli sportivi.

Progetti europei sulla parità di genere e green per il Centenario. Lunedì evento con Francesco Ghirelli

La Us Pistoiese 1921 sarà protagonista di una iniziativa verso la ripartenza con proposte e progetti concreti.

Nella suggestiva location del Nursery Campus, immersa nella natura, gentilmente concessa dal main sponsor arancione Vannucci Piante, lunedì prossimo, saranno presentate idee di futuro: una inerente la parità di genere, l’altra la sostenibilità ambientale.

Il tutto in vista del centenario della Pistoiese, che nelle intenzioni della Società dovrà essere celebrato in grande stile.

Saranno presenti il presidente della Lega Pro, Francesco Ghirelli e il segretario generale, Emanuele Paolucci.

La vice presidente Cristiana Capotondi invierà un video messaggio.

La Lega Pro, in questi anni si è particolarmente distinta anche per l’impegno sociale: le proposte della Pistoiese vanno proprio in tale direzione.

Nel periodo del lock down, più precisamente il 21 aprile (proprio nel giorno del compleanno arancione …), la Società presieduta da Orazio Ferrari ha sostenuto il progetto denominato EUGEQ, acronimo di “European Cup on the way to Gender Equality”, promosso dalla Associazione Sportiva Dilettantistica “Academy Pistoiese”, che ne è il soggetto no profit applicant, per perseguire e soddisfare l’obiettivo della specifica Misura del Programma Erasmus+ finalizzata a sostenere nello sport l’inclusione sociale. Si tratta di un progetto, di respiro europeo, che educa ai valori dello sport, inclusa la parità di genere, che nasce proprio grazie all’attività della Pistoiese Calcio

Ciò, in caso di approvazione da parte delle autorità europee, si tradurrà nell’organizzazione di un torneo di calcio femminile under 17 aperto a 12 rappresentative di altrettante nazioni Comunitarie ed in numerose iniziative collaterali tese a diffondere e disseminare l’impegno verso la parità di genere nello sport e non solo.

Le rappresentative chiamate a partecipare sono state individuate tra quelle appartenenti alle città di transito e di partenza dei cammini storico religiosi che hanno visto come protagonisti i pellegrini che passando per Pistoia nel corso dei secoli raggiungevano Roma. Il tutto si svolgerà nel 2021, ovvero quando a Pistoia è previsto l’Anno Santo Jacopeo e il Centenario della Pistoiese.

EUGEQ sarà illustrato da Marco Ferrari, che è il direttore generale sia del progetto EUGEQ che della Us Pistoiese 1921.

L’altra importante iniziativa che sarà annunciata è un progetto Green sulla sostenibilità ambientale. Il progetto denominato “Orange is the new green”, si basa sull’assimilazione, all’interno della squadra e della società, dei valori dell’eco-sostenibilità per garantire un futuro più green ed innovativo, aprire nuove opportunità di collaborazione ed avere un impatto positivo sulle persone e sull’ambiente. L’iniziativa sarà illustrata da Massimo Rosi, curatore del progetto.

Infine il Club Manager della Pistoiese Fabio Fondatori, presenterà le iniziative del Centenario Arancione, cui la Società dedicherà impegno e risorse affinchè la città possa vivere il proprio simbolo sportivo con orgoglio e senso di appartenenza, in onore di un passato glorioso e di un futuro da affrontare con entusiasmo e crescente passione.

Sono previsti i saluti delle autorità e una presentazione da parte del direttore sportivo arancione, Giovanni Dolci.

A seguire è prevista una tavola rotonda sulle prospettive del calcio, cui parteciperanno i presidenti, ovvero quello della Lega Pro, Francesco Ghirelli, della Pistoiese, Orazio Ferrari, della Holding Arancione, Andrea Bonechi e il capitano della Pistoiese, Francesco Valiani.

Coordinerà la serata lo showman Jimmy Canonaco.