Colpo della Pistoiese! Preso il centrocampista Lorenzo Simonetti


Nella foto sopra: Lorenzo Simonetti nella sede orange. Nell’immagine in evidenza: il centrocampista insieme al direttore sportivo, Giovanni Dolci.

La Us Pistoiese 1921 ha il piacere di annunciare di aver concluso positivamente la difficile trattativa per portante in arancione il centrocampista Lorenzo Simonetti, classe 1996, che arriva alla corte del presidente Orazio Ferrari in prestito annuale dal Parma. Nato a Viterbo, ha compiuto 24 anni lo scorso 28 agosto. Si tratta del giocatore che la Società cercava, ovvero un frofilo di qualità e carisma per irrobustire la zona mediana. Simonetti, elemento con il piede educato e gran visione di gioco, in carriera ha dimostrato spiccate attitudini in tutti i ruoli del centrocampo. Cresciuto nelle giovanili del Livorno, nella stagione 2015/16 è passato al Parma quando i biancoscudati erano precipitati in Serie D. Non ancora ventenne riuscì a ritagliarsi uno spazio importante contribuendo con 13 presenze (la metà delle quali per gli interi 90 minuti) a ottenere la promozione in C dei ducali. Con la casacca dei parmensi restò nella stagione successiva in Serie C, collezionando anche quell’anno 13 gettoni di presenza. La consacrazione avvenne nella successiva annata quando, arrivando in prestito dal Parma, approdò al Renate. In terra lombarda disputò un sontuoso campionato, come uomo faro della squadra, totalizzando 29 presenze un goal e un assist in una stagione in cui i lombardi conquistarono l’accesso ai playoff. Titolarissimo nel Renate pure nella stagione successiva (2018/19) mise a referto 36 presenze segnando un goal e smazzando un assist in Serie C. L’anno scorso, quello del lockdown, è passato al Carpi collezionando 21 presenze e due assist, incluse le due presenze in Coppa Italia e altrettante nei playoff. Simonetti è un centrocampista anche forte fisicamente, essendo alto 181 centimetri per un peso forma di 72 chilogrammi. Indosserà la maglia n. 32.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *