Si prolunga il contratto con Vincenzo Camilleri

La Us Pistoiese 1921 ha il piacere di comunicare il prolungamento del contratto sottoscritto con il calciatore Vincenzo Camilleri, fissando la nuova scadenza al 30 Giugno 2022. Si tratta di una operazione che conferma il soddisfacente rapporto tra la Società, il giocatore e viceversa, ma soprattutto il riconoscimento al valore dell’atleta, che domenica scorsa contro l’Alessandria, complice l’assenza di Valiani per squalifica, ha indossato la fascia di capitano. Arrivato l’anno scorso firmando un biennale, il difensore ha confermato in pieno la sua reputazione di uomo carismatico e professionista esemplare, facendo registrare prima del lockdown, 24 presenze condite da una rete, peraltro pesantissima perché valse la vittoria ottenuta in trasferta contro l’Albinoleffe lo scorso 20 Gennaio. Un momento, questo, felice per Camilleri, dato che due settimane fa la sua Erika le ha regalato la primogenita Giulia. Il biennale all’atleta siciliano (è nato a Gela il 6 marzo 1992) accresce le capitalizzazioni societarie nell’anno del Centenario e porta a otto i giocatori di proprietà con contratti pluriennali nella rosa di Prima Squadra. Camilleri, fisico possente (192 centimetri, 85 chilogrammi) prima di arrivare a Pistoia ha vestito le maglie di Reggina, Juventus, Feralpi Salò, Carpi, Barletta, Brescia, Paganese, Teramo, Sicula Leonzio e Vibonese. Con la maglia della Reggina ha anche debuttato in Serie A (due presenze) e 15 volte è sceso in campo in Serie B con quella del Brescia, mentre le altre gare delle sue 204 presenze nei professionisti le ha disputate in Serie C. Con la maglia della Juventus ha giocato due partite in Europa League nel 2010 contro il polacchi del Lech Poznan (90 minuti) e gli inglesi del Manchester City (33’). Il difensore vanta anche 11 presenze nella Nazionali Giovanili. Tutto questo per ribadire come si tratti di un capitale importante per la Pistoiese, oltrechè di elemento fondamentale nello scacchiere a disposizione di mister Nicolò Frustalupi.

1 commento

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *