Presentata iscrizione al campionato

Si comunica che il segretario generale della US Pistoiese 1921, Alessio Torricelli, si è recato poco fa in Lega Pro a Firenze consegnando la fideiussione e l’assegno per la quota di iscrizione al Campionato di Serie C 2020/21. La richiesta della Società è dunque stata presentata con largo anticipo.

Rimborsi agli abbonati

La Us Pistoiese 1921 comunica che da domani sarà possibile per gli abbonati della Stagione 2019/20 richiedere il rimborso relativo alla mancata fruizione dell’abbonamento a causa della sospensione anticipata del campionato.

Tale conforto non è monetario ma usufruibile attraverso la procedura di emissione di Voucher che si realizza tramite l’iter previsto dal circuito Vivaticket.

Il servizio sarà attivo per 30 giorni e dà diritto alle agevolazioni indicate al link: https://shop.vivaticket.com/ita/voucher

in particolare un credito per l’acquisto di biglietti e abbonamenti per la prossima stagione.

La modalità è prevista dal Decreto Rilancio art. 216 comma 4 per il rimborso dei titoli di accesso per eventi annullati a causa delle restrizioni imposte nell’ambito dell’emergenza COVID-19 sul territorio nazionale.

Inutile aggiungere che l’auspicio al di là di quanto è successo, sia quello di tornare presto insieme allo Stadio a gioire per gli amati colori, maggiormente nella prossima stagione che sarà quella del Centenario.

L’emergenza causata dall’epidemia del Covid-19 che si è abbattuta in questi mesi anche sul mondo del calcio, ha messo a serio rischio la tenuta economica di tutto il sistema. Eppure la Us Pistoiese 1921, come noto, non è stata ferma, anzi ha rilanciato la propria mission ed immagine attraverso progetti che hanno ottenuto grande risonanza per la loro originalità. Inoltre ha attivato iniziative di sostegno all’emergenza durante il lockdown.

L’occasione ci è propizia per esprimere gratitudine alla Holding Arancione che è restata sempre vicina alla Us Pistoiese 1921, ai nostri sponsor commerciali che, pur tra le difficoltà del momento, non ci hanno abbonato, ai media che tengono alto l’interesse verso i colori arancioni nonostante i tanti mesi di stop, ma soprattutto ai tifosi che ogni giorno ci dimostrano affetto, sostegno e vicinanza.

Vogliamo che la stagione del Centenario sia caratterizzata dall’entusiasmo e che veda tanta gente allo stadio e con la Curva Nord aperta, naturalmente nei limiti consentiti dalla norme a salvaguardia della salute, perchè il calcio senza tifosi non è il calcio vero che emoziona la gente.

Il calcio post Covid19. Interessante dibattito a Agliana

Con la brillante conduzione del sindaco Luca Benesperi, si è svolto ieri sera ad Agliana un incontro-dibattito tra le due maggiori espressioni calcistiche della provincia di Pistoia, Aglianese e Pistoiese. Per la formazione neroverde erano presenti il direttore Sportivo Lorenzo Vitale e l’allenatore, Francesco Colombini, in rappresentanza degli arancioni sono intervenuti il team manager Vanni Pessotto e il capitano Francesco Valiani. L’ora di discussione è volata alle persone accorse in Piazza Anna Magnani in questa fresca serata d’Estate. Del resto l’argomento era di quelli di stringente attualità: come sarà il calcio nella stagione del post Covid19. Pessotto ha parlato di come ripartirà la Società dopo il lockdown, il capitano come i giocatori si ripresenteranno, l’allenatore dell’Aglianese ha risposto alla domanda su come si svolgerà la preparazione e al direttore come si svolge il calciomercato durante il post lockdown. A tutti i partecipanti è stato chiesto di commentare la stagione bruscamente interrotta e quello che si immagina per l’annata che sarà affrontata. Insomma una bella iniziativa in cui si è finalmente tornati ad incontrarsi in presenza a parlare anche di futuro. Tutti gli ospiti hanno dimostrato molta determinazione e tanta voglia di ricominciare.

Ad Agliana stasera si parla di ripartenza con Francesco Valiani e Vanni Pessotto

Una serata speciale andrà in scena stasera ad Agliana. Su iniziativa dell’amministrazione comunale si terrà un incontro pubblico per trattare un argomento di grande attualità: le difficoltà a ripartire dopo l’emergenza Covid19. Per affrontare il tema riguardo lo sport, il sindaco di Agliana Luca Benesperi ha invitato a partecipare il capitano della Pistoiese, Francesco Valiani e il team manager, Vanni Pessotto. L’appuntamento è previsto per le ore 21:30 in Piazza Anna Magnani ad Agliana, di fronte al Teatro Moderno. Si tratta di un appuntamento da non perdere.

Stasera mezz’ora sulla Pistoiese su Sportitalia

La vasta eco e la rilevanza ottenuta dal progetto europeo della Pistoiese sulla Gender Equality continua a produrre attenzione. Il network nazionale Sportitalia (can 60 DT) ospiterà stasera in diretta per mezz’ora la Pistoiese, prima della trasmissione della gara di playoff di Serie C. Sarà ospite in collegamento Skype il club manager Fabio Fondatori, a partire dalle ore 19:30. Nel corso della trasmissione, condotta da Giada Giacalone, oltrechè del progetto europeo, si parlerà anche della iniziativa green e del centenario arancione. E’ prevista anche una carrellata di immagini sulla stagione conclusa. Insomma un appuntamento da non perdere.

Accordo di collaborazione. Academy Pistoiese e Futsal Pistoia insieme per far crescere i bimbi

L’unione fa la forza. Partendo da qui il Futsal Pistoia e Academy Pistoiese hanno deciso di dar vita a un progetto di collaborazione per quanto riguarda i piccoli atleti che si approcciano al mondo dello sport. Nasce dunque una sinergia importante tra due società che operano per la crescita dei bimbi sotto ogni aspetto, . Tantissimi calciatori sono partiti proprio dal calcio a 5 per diventare dei campioni in quello a undici: Neymar, Ronaldinho e David Luiz sono solo alcuni degli esempi più prestigiosi e provengono tutti dal Brasile che, a livello di qualità nel calcio, è forse il numero uno indiscusso. Pistoiese e Futsal Pistoia hanno quindi studiato una collaborazione che permetta ai piccoli principianti del pallone di intraprendere un percorso virtuoso. “Siamo contenti di avvicinarci ancora una volta alla Pistoiese – spiega Emiliano Biagini, direttore generale Futsal Pistoia -. In passato abbiamo già collaborato, i nostri istruttori del settore giovanile assistevano alle loro sedute di allenamento e viceversa. Stavolta diciamo che abbiamo istituzionalizzato il tutto. In un momento particolare come quello post Covid è importante stringere sinergie e alleanze, abbiamo così stabilito di dar vita a un percorso formativo per i bambini che si cimentano nel gioco del pallone. A livello di Settore giovanile e scolastico la Figc fa già disputare mini raggruppamenti in cui le squadre giocano a cinque: noi e la Pistoiese collaboreremo nella preparazione dei bambini e l’unico risultato che conta non sarà quello dei gol fatti ma quello della crescita dei piccoli giocatori“. Soddisfazione anche nell’Academy Pistoiese, come si evince pure dalle parole del dg arancione Marco Ferrari. “Siamo felici per questa collaborazione, che permette di offrire una possibilità in più a tanti ragazzi pistoiesi di coltivare il sogno di vestire l’arancione. Del resto un nostro obbiettivo per i prossimi anni è proprio quello di rafforzare sempre di più un’Academy aperta a tutti, dove il bambino possa praticare il suo sport preferito ed avere anche la prospettiva di vestire la maglia arancione, il colore della storia della Pistoiese, e con la finalità principale di garantire un vero divertimento senza le ansie e le tensioni che talvolta accompagnano queste esperienze nel calcio giovanile”.

L’Academy Pistoiese s.s.d.a.r.l., lo ricordiamo, è nata nell’estate del 2016 come progetto della Us Pistoiese 1921 dedicato a tutti i bambini dai 5 anni compiuti fino agli 12 anni. Si tratta di un progetto tecnico, motorio, ludico e formativo sviluppato con il fine di garantire a tutti i bambini pistoiesi che ne faranno parte la possibilità di sviluppare, divertendosi, il proprio talento sportivo e anche la sfera sociale e umana.

Richiamandoci alla Carta dei diritti dei bambini nello sport dell’Unesco, si ritiene che il bambino nel fare sport debba soprattutto divertirsi; in particolare, quando è piccolo, non deve quindi mancare l’aspetto giocoso nell’attività fisica. Allo stesso tempo è importante garantire la crescita psicofisica dei bambini attraverso la presenza di istruttori qualificati e la possibilità di praticare sport nel pieno rispetto delle norme di sicurezza in un impianto riqualificato e rinnovato come il Frascari, detto Boario, in via Calamandrei n.3 a Pistoia, che sarà gestito per i prossimi 5 anni dalla Us Pistoiese 1921.

A distanza di tre anni, la scuola calcio Academy Pistoiese è cresciuta, con la formazione di diversi gruppi di bambini, selezionati solo in base all’età, con Allenatori abilitati dal Settore Tecnico della FIGC e laureati in Scienze Motorie e con un progetto formativo che si rivolge con particolare attenzione anche alla salute dei bambini, attraverso la collaborazione con un gruppo di professionisti ed esperti nella psicologia infantile, nella posturologia e nell’alimentazione.

L’attività svolta in questi tre anni e i valori morali trasmessi nella comunità delle famiglie di bambini, genitori, allenatori e dirigenti ha permesso all’Academy di ottenere il riconoscimento di Scuola Calcio da parte della Federazione Italiana Giuoco Calcio.

 

 

Vota il campione arancione

Ecco tutti gli arancioni candidati ai vari premi di Pistoia Sport Awards, la notte degli Oscar dello sport pistoiese organizzata dall’Associazione Culturale Pistoia Sport che edita la testata giornalistica www.pistoiasport.com.
Iniziamo dal nostro capitano Francesco Valiani, candidato nella categoria per il premio Miglior Sportivo
VOTA QUI https://www.facebook.com/PistoiaSport/photos/a.326850897420493/2459205387518356/?type=3&theater
Il sodalizio arancione è chiamato in causa al premio nella categoria “Miglior Risultato Sportivo” con la promozione in serie C della Pistoiese nell’anno 2014
VOTA QUI
https://www.facebook.com/PistoiaSport/photos/a.326850897420493/2463364090435819/?type=3&theater

Per il premio Dietro alle Quinte è in lizza Roberto Barbieri.
VOTA QUI https://www.facebook.com/PistoiaSport/photos/a.326850897420493/2445761048862790/?type=3&theater
Tre sono i giocatori della stagione 2019/20: Ferrarini, Camilleri e ancora il capitano Francesco Valiani, in corsa per il premio Arancione del Decennio.
VOTA QUI
https://www.facebook.com/PistoiaSport/photos/a.326850897420493/2441559919282903/?type=3&theater
https://www.facebook.com/PistoiaSport/photos/a.326850897420493/2441559729282922/?type=3&theater
https://www.facebook.com/PistoiaSport/photos/a.326850897420493/2441559782616250/?type=3&theater
Infine il nostro Direttore Generale Marco Ferrari è in lotta per il titolo di Miglior Dirigente
VOTA QUI
https://www.facebook.com/PistoiaSport/photos/a.326850897420493/2447125822059646/?type=3&theater
La notte degli oscar dello sport pistoiese andrà in scena martedì 21 luglio nell’elegante location dell’ Orto Fair di Mati 1909, in via Bonellina 49. Le premiazioni avranno inizio alle ore 21 e l’ingresso per i partecipanti sarà libero. Prima dell’evento, dalle ore 19.30, sarà disponibile anche “L’Aperitivo dei Campioni” alla presenza di molti sportivi che saranno successivamente premiati. (costo 15 euro, prenotazione obbligatoria al 339.8328245 o psa@pistoiasport.com).

Compiacimento per il prestigioso incarico conferito a Orazio Ferrari

La Us Pistoiese 1921 esprime soddisfazione e si congratula con il presidente Orazio Ferrari, che ieri è stato è stato nominato nella carica di Consigliere del Consiglio Direttivo di Lega Pro. Si tratta di un riconoscimento che onora la Società e testimonia la stima di cui gode la medesima ed il suo numero uno a livello nazionale. Ferrari potrà mettere a disposizione una consolidata esperienza di dirigente calcistico in un momento storicamente cruciale alla luce dei recenti accadimenti e di tutto ciò che si dovrà intraprendere in vista della ripresa dell’attività agonistica. Ricordiamo che il presidente arancione aveva già ricoperto la medesima carica sotto la presidenza di Gabriele Gravina. “Sono onorato – dichiara Ferrari – di tornare a ricoprire l’incarico. Come già ebbi modo di fare nella precedente esperienza metterò a disposizione del Presidente Ghirelli tutto il mio impegno per migliorare la sostenibilità di gestione a tutti i club. Al presidente ai consiglieri va il ringraziamento per aver scelto la mia persona per questo importante ruolo. Altrettanto ringrazio tutti i soci e dirigenti di Pistoiese che hanno manifestato compiacimento per il nuovo incarico”.

Pistoiese: impegno nel sociale oltre lo sport. Serata con Francesco Ghirelli e Emanuele Paolucci, presidente e segretario generale di Lega Pro

È stata una serata molto interessante, quella che la Us Pistoiese 1921 ha realizzato ieri nella splendida area verde del Pistoia Nursery Campus della Vannucci Piante, sponsor della società da diversi lustri. Si è parlato di sport, ma anche di parità di genere e sostenibilità, con la presentazione di due progetti: uno di Erasmus+ Sport, cui ha partecipato la Pistoiese e l’altro, una idea “green” alla quale la società di Orazio Ferrari ha aderito. Erano presenti i vertici della Lega Pro, con il presidente Francesco Ghirelli e il segretario generale, Emanuele Paolucci. Molto attenta la platea, di oltre 200 persone, appartenente ad un target selezionato, essendo composta da: Istituzioni, governo dello sport, associazioni, sponsor della Pistoiese. Holding arancione e media. È stato il padrone di casa, Vannino Vannucci a porgere il saluto alla numerosa platea, che per le norme anti Covid occupava una vasta area del parco. Vannucci ha sottolineato che non poteva esserci una ripartenza migliore che ritrovarsi così, nel segno dello sport e della solidarietà in vista del centenario della Pistoiese. Ha presentato la serata lo showman Jimmy Canonaco, da poco rientrato dalla Cambogia dove egli stesso ha dato vita ad una iniziativa sociale con la Pistoiese protagonista. Il primo intervento è stato affidato a Giovanni Dolci, che ha indicato brevemente le strategie del mercato arancione: “costruiremo la squadra un tassellino dopo l’atro” – ha affermato. Dopo Dolci è salito sul palco Marco Ferrari, dg della Pistoiese e del progetto clou della serata, per presentare, appunto, Eugeq, “European Cup on the way to Gender Equality”, promosso dalla Associazione Sportiva Dilettantistica “Academy Pistoiese”, che ne è il soggetto no profit applicant. Il progetto gode del patrocinio di Uefa, Ministro delle Pari Opportunità, Presidenza del Consiglio dei Ministri, Regione Toscana, Provincia di Pistoia, Curia Vescovile, Figc, Coni, Lega Pro, Uisp, Lnd, comuni di Abetone/Cutigliano, Agliana, San Marcello/Piteglio, Pieve a Nievole, Quarrata, Serravalle Pistoiese. Si tratta, ha detto Ferrari: “un sogno che parte da lontano per un valore importante che ha nell’affermazione della parità di genere il filo conduttore, lanciando la sfida al Sindaco di Pistoia, Alessandro Tomasi e all’Assessore della Regione Toscana, Federica Fratoni. Sfida raccolta senza reticenze dai due amministratori, che hanno mostrato entusiasmo per l’iniziativa che, in caso di aggiudicazione da parte delle autorità europee, nel 2021 trasformerà la Toscana e Pistoia, in un centro internazionale per l’affermazione dei diritti, in questo caso quello alla parità di genere, in generale e in modo specifico nello sport. Sullo sfondo di tutto ciò, la nascita nel 2016 della Calcio Femminile Pistoiese che, dopo quasi un secolo di storia è entrata a far parte della famiglia orange. E la storia è comunque il filo conduttore di tutto il progetto, dato che le squadre europee che saranno protagoniste del torneo apparterranno alle città interessate ai cammini storico religiosi che nei secoli hanno visto i pellegrini raggiungere Roma da varie aree europee passando per Pistoia. Tutto ciò sarà ricordato appunto nel 2021, anno Jacopeo con l’apertura della porta Santa della Cattedrale che contiene una reliquia del Patrono portata a Pistoia proprio dai pellegrini. Molto belle e significative le parole espresse da Emanuele Paolucci, segretario generale della Lega Pro, che non solo ha espresso il pieno sostegno all’iniziativa, ma ha anche sottolineato come il connubio tra Europa, sport, storia e parità di genere sia una idea vincente per l’affermazione di valori cui la Lega Pro è portatrice.

Bello anche l’incontro sul palco tra la promessa arancione, classe 2001, Pietro Tempesti e la giovane capitana della Calcio Femminile Pistoiese, Elisa Menchetti. Presenti sul palco anche i due progettisti, i professori, Marco Restano Magazzini e Giacomo Signorini, che hanno offerto il supporto tecnico per presentare la domanda alle autorità europee, nata da una proposta dei dirigenti arancioni, Stefano Baccelli e Fabio Fondatori, per dare ulteriore lustro e visibilità alla Società Femminile, che milita in Serie C ed alla sua attività specie nel settore giovanile. In chiusura è stato trasmesso un bel contributo video di Cristiana Capotondi, vice presidente di Lega Pro che, in caso di aggiudicazione del bando, sarà la presidente del Comitato Tecnico Scientifico. Va detto che la Pistoiese, in ogni caso, unirà alle manifestazioni del centenario, iniziative per favorire la parità di genere.

A seguire sono saliti sul palco i quattro giovani, oltre il portavoce è stato Massimo Rosi, Jacopo Bellantonio, Francesco Viani, Enrico Saladinoche, che hanno presentato la tesi di un master organizzato dalla scuola Universitaria del Real Madrid concernente uno studio sulla comunicazione della Pistoiese, in cui si elabora un progetto green per un modello di sostenibilità ambientale che parta dalle buone pratiche attuate dal club. Ciò prevede l’attivazione di una rete collaborazioni con aziende che si impegnino nella stessa mission, per veicolare in modo efficace la diffusione di una serie di azioni a difesa dell’ambiente. Con questo progetto, che gode del patrocinio dell’Amministrazione comunale – ha detto Rosi –  “saranno portate avanti collaborazioni green, con il coinvolgimento della squadra e beneficio al mondo Pistoiese con obiettivo sociale di un futuro green. Tutto ciò anche come impulso alla tendenza innovativa del club che va anche oltre il campo di gioco”.

E’ infine apparso sul palco il Club Manager Fabio Fondatori, che partendo da un appello alle istituzioni , affichè ogni evento del 2021 sia caratterizzato dal brand Pistoiese e dal colore arancione, ha ricordato commosso due figure modello del mondo orange, scomparse di recente: Roberto Maltinti e Filippo Nesti. “Die persone meravigliose,  – ha detto – che stasera sarebbero qui e che sarebbero stai protagonisti del centenario! A sorpresa Fondatori ha mostrato una polo celebrativa del centenario disegnata proprio da Nesti negli ultimi mesi della sua vita: “sarà prodotta e venduta – ha annunciato Fondatori – ed il ricavato andrà a beneficio delle nuove povertà così come ci sarà indicato dal Sindaco di Pistoia. Molto coomovente anche l’intervento del dottor Leandro Barontini, direttore del reparto terapia intensiva dell’ospedale di Pistoia, che ha ringraziato al Pistoiese per il dono di un ventilatore polmonare che in piena pandemia la società arancione ha donato all’ospedale di Pistoia.

Dopo i vari interventi si è svolta una breve tavola rotonda con Francesco Ghirelli, presidente Lega Pro, che si è molto complimentato per i risultati sportivi e gestionali della Pistoiese, annunciando novità importanti riguardo l’attività giovanile in Lega Pro fin dalla prossima assemblea, Orazio Ferrari, presidente della Us, Andrea Bonechi, presidente della Holding Arancione e Francesco Valiani, capitano della Pistoiese. Si è parlato dei progetti della Lega Pro e degli orange, del futuro del calcio e della Pistoiese, incontrando piena sintonia sia nella progettualità che negli obiettivi tra Società e governo del calcio.

Nella foto: l’intervento di Emanuele Paolucci, vice presidente Lega Pro. Al suo fianco la capitana della Calcio Femminile Pistoiese, Elisa Menchetti.

L’inventore che difese la porta della Pistoiese. Scompare Meliconi

Fino a poco tempo fa dirigeva ancora il gioiello che aveva realizzato in una vita di grandi intuizioni, come quelle che mostrava difendendo i pali della Pistoiese, con la quale conquistò anche una promozione nel 1958. Ci ha lasciato due giorni fa Loris Meliconi, un nome familiare, visto che si tratta dell’inventore del guscio del telecomando, un oggetto che negli anni novanta ha fatto compagnia alle famiglie. Ci raccontò che l’idea nacque per fare un regalo alla madre, terrorizzata dal fatto che il telecomando potesse rompersi. Meliconi aveva 90 anni, essendo nato nel 1930. I suoi campionati nella Pistoiese li disputò negli anni cinquanta. Era soprannominato “siluro” per le sue uscite spericolate e la sua agilità tra i pali. Il calcio gli è rimasto nel sangue anche dopo aver appeso le scarpette al chiodo, pur dedicandosi anima e corpo alla sua attività imprenditoriale. E nel cuore gli è restata Pistoia, come il ricordo di quello che secondo lui è stato un grandissimo presidente, Raffaello Niccolai. Adesso la fabbrica di Bologna resterà in mano ai figli, Patrizia e Riccardo, che certamente lasceranno intatto il suo ufficio in cui campeggiano le immagini in bianco e nero del Meliconi giocatore, moltissime delle quali scattate in un Monteoliveto con gli spalti gremiti, come quella che tiene tra le mani nella foto. Con Meliconi scompare non solo un uomo di ingegno, ma anche un testimone di calcio carico anche di poesia che adesso non c’è più. Alla famiglia di Loris Meliconi giunga il cordoglio della Us Pistoiese 1921.